Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti. Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

ISTITUTO PIA CASA DI MISERICORDIA

PTOF 2019-2022

Il P.T.O.F. (Piano Triennale dell’Offerta Formativa), è, secondo l’art. 3 del Regolamento dell’Autonomia, “il documento fondamentale costitutivo dell’identità culturale e progettuale dell’Istituto”.

E’ “coerente con gli obiettivi generali ed educativi” dell’indirizzo di studi e “riflette le esigenze del contesto culturale, sociale ed economico della realtà locale”.

Suo scopo è quello di esplicitare “la progettazione curricolare, extracurricolare, educativa ed organizzativa” adottata dall’Istituto nell’ambito dell’autonomia.

Il P.T.O.F. ha lo scopo condiviso di:

  • rendere esplicito alle famiglie, alle istituzioni presenti sul territorio, che cosa questo Istituto può e vuole offrire;
  • avere un riferimento comune e chiaro in base al quale verificare, valutare e modificare l’offerta formativa dell’Istituto;
  • realizzare un documento di lavoro da cui partire per migliorare gli interventi formativi dell’Istituzione, sulla base dei risultati via via conseguiti

E’ stato elaborato dal Collegio dei Docenti unitario seguendo le indicazioni fornite dal Coordinatore Didattico di concerto con il Consiglio di Amministrazione nell’Atto di Indirizzo, ed è stato approvato dal Consiglio d’Istituto in data 14/01/2016.

Il presente PTOF è un aggiornamento riferito all’anno 2018/2019 e tiene conto del quadro di riferimento indicato dal Piano per l’Educazione alla Sostenibilità dell’Agenda 2030.

Il PTOF per il triennio 2019 – 2022 impegna il Collegio dei Docenti alla realizzazione dei seguenti obiettivi, ritenuti prioritari:

  • revisione del sistema e delle procedure di valutazione
  • cura delle priorità individuate dal R.A.V. e conseguenti obiettivi di processo (come da piano di miglioramento allegato n°1)
  • revisione del curricolo verticale d’istituto, sulla base del format del curricolo di italiano.
  • revisione dei processi di insegnamento – apprendimento in modo che rispondano ai Profili di Competenza delle Indicazioni Nazionali, le quali esplicitano i livelli che obbligatoriamente devono essere conseguiti da ciascuno studente nell’esercizio del diritto-dovere all’istruzione.
    Da ciò deriva la necessità di:
    • migliorare i processi di pianificazione, sviluppo, verifica e valutazione dei percorsi di studio;
    • modificare l’impianto metodologico in modo da contribuire, mediante l’azione didattica, allo sviluppo delle competenze chiave di cittadinanza europea, riconducibili a specifici ambiti disciplinari (comunicazione in lingua madre, comunicazione in lingue straniere, competenze logico-matematiche, competenze digitali) e a dimensioni trasversali (imparare ad imparare, iniziativa ed imprenditorialità, consapevolezza culturale, competenze sociali e civiche);
    • incrementare la personalizzazione dei curricoli, sia come supporto agli alunni in difficoltà sia nello sviluppo delle potenzialità e nella valorizzazione delle eccellenze;
    • monitorare gli alunni a rischio (a partire da una segnalazione precoce di casi potenziali con BES);
    • generalizzare l’utilizzo delle tecnologie digitali;
    • aumentare la visibilità delle esperienze scolastiche (obiettivi perseguiti, modalità di gestione, risultati conseguiti).

Versione integrale del nostro Piano Triennale dell’Offerta Formativa